La prevenzione primaria integrata

La “Prevenzione Primaria Integrata”, termine coniato per la prima volta dal dott. Bruno Gentile, clinico medico preventore napoletano, è un rinnovato modello di approccio alla salute individuale della persona, in apparente stato di buona salute e considerata nella propria interezza, fisica e personologica, riflessa nel proprio contesto ambientale.
Si rifà all’antica tradizione clinica, ma si beneficia altrettanto delle nuove conoscenze scientifiche e tecnologiche, fornendo un supporto di guida al conseguimento del “bene salute” della persona.
La definizione di “ Prevenzione Primaria Integrata” deriva appunto dalla necessità di integrare le finalità proprie della Prevenzione Primaria (“ Il mantenimento, nel soggetto in apparente buono salute, di uno stato di completo benessere fisico, psichico e sociale, evitando o ritardando la comparsa di malattie….”), con la conoscenza e l’analisi delle storie familiari e personali dell’individuo, talora trascurate o comunque non sempre valorizzate nonostante la loro fondamentale importanza come fattori predittivi o predisponenti nei confronti di malattie o stati morbosi.
Il tutto rappresenta un vero e proprio “Tagliando della Salute Individuale”, una sorta di diagnosi dello stato di salute, dunque non solo la consueta diagnosi delle patologie.
Il “percorso” umano oltre che professionale che ne scaturisce migliora la compliance tra medico e persona, favorendo stima e fiducia reciproche e realizzando informazione aggiornata e formazione durevole.
La Prevenzione Primaria Integrata del dr Bruno Gentile può essere svolta in qualsiasi ambiente (purchè dotato di riservatezza e di buona accoglienza), anzi vengono preferite sedi non “medicalizzate”, per favorire l’assoluta tranquillità emozionale della persona.
Insomma, la Prevenzione Primaria Integrata intende rappresentare, “incontrare”, la salute della persona e non le malattie, raccontando la storia umana della persona.
La Prevenzione Primaria Integrata consta della compilazione di un questionario interattivo, chiamato “ Questionario Punto Salute”, in cui il protagonista assoluto è la Persona, nella propria dimensione biologica ed affettiva, ed è composto da domande predefinite generanti risposte personalizzate.
Al termine dell’incontro, la persona “intervistata” sarà in grado di acquisire una maggiore e migliore consapevolezza di sé e porre in atto tutti i provvedimenti necessari per prevenire malattie, in considerazione che il Bene Salute, oltre ad essere un diritto fondamentale dell’Uomo, è un dovere tutelare, proteggere e salvaguardare.
In ultimo, si sottolinea come tale approccio umano in ambito sanitario possa contribuire a “svelenire” la potenziale e molto attuale conflittualità tra medico e paziente che, negli ultimi anni, ha generato un vistoso incremento di cause per “colpa professionale, generando di contro una sempre più allarmante “ medicina difensiva” da parte di medici più propensi a difendersi che ad assumersi le giuste e necessarie responsabilità nell’esercizio professionale.
CONCLUSIONI
Il  programma di Prevenzione ( la “Prevenzione Primaria Integrata”) investe energie di cuore e di scienza e punta ad integrare conoscenze “sensoriali” del passato con quelle “tecnologiche” attuali e future privilegiando una “Sanità di Iniziativa” e non di “Attesa”, assolutamente “Non Reattiva”.
Auspica pertanto per il futuro l’avvento di una nuova figura professionale medica, il “clinico medico preventore”, da prepararsi culturalmente già dai primi anni universitari, più proiettato al riconoscimento e alla cura della salute, prima che della malattia, un vero e proprio manager della salute, più preventore che prescrittore, meno concentrato sui report della spesa sanitaria e più portato ad “amare” il prossimo e ad intercettare e ad intervenire sul disagio e sul rovinoso impatto che sofferenza ed emarginazione hanno su persone e famiglie.
L’ approccio alla Prevenzione Primaria Integrata mira dunque ambiziosamente a coniugare il progresso della scienza con un vero e profondo ascolto umano, ricordando sempre che “una scienza senza coscienza è la rovina dell’uomo” e che “la salute non è tutto, ma senza salute tutto è niente”.
Diamo salute alla vita, dando vita alla salute!!!

Dott. Bruno Gentile, Clinico Medico Preventore. Dirigente Medico ASL NA 1 Centro in Gastro-Enterologia in Medicina ed Endoscopia Digestiva. Specializzato in Medicina Interna ed Igiene e Medicina Preventiva.

15 Replies to “La prevenzione primaria integrata”

  1. Complimenti al Dott. Bruno Gentile.
    La sua idea e la sua proposta sono di grande valore per la Persona, per la Famiglia e per la Società.
    Se si riesce a concretizzare, potrà portare grandi benefici alle Persone e potrà portare grandi risparmi per gli impegni economici del SSN, così da drenare fondi per i più fragili e per la ricerca.
    Bravo e Grazie

  2. Questa nuova figura in ambito sanitario che mette al centro la persona prima che la sofferenza la malattia sia una strada da percorrere dall’inizio della università prevenzione primaria integrata….la trovo una grande cosa il manager della salute che mette in campo disponibilità,cuore,sensibilità e ascolto verso gli altri….

  3. Questo nuovo approccio sanitario per la prevenzione è senz’altro un beneficio per lo stato di salute della persona e non solo ma ne gioverebbe l” intera società. Questa iniziativa è di grande prestigio e valore. Complimenti vivissimi al dr Bruno Gentile

  4. Questa iniziativa di grande prestigio e valore mirata alla prevenzione apporterà sicuramente benefici a tutta la società. Complimenti vivissimi al Dr Bruno Gentile

  5. Un approccio all’essere umano rivoluzionario: invece di studiare la persona quando si ammala, studiarla quando gode di buona salute per progettare quanto più a lungo possibile il mantenimento del suo benessere psicofisico, tenendo presente le sue passioni e le sue motivazioni vitali. La medicina da scienza acquista il suo volto più nobile ammantandosi di umanesimo. Salvatore Criscuolo

  6. Sensi di ammirazione e di riconoscenza per l’Uomo di Scienza Bruno Gentile. Una rivoluzione nella scienza medica: si comincia a studiare la persona non soltanto quando si ammala ma quando sta bene per poter progettare un piano finalizzato a mantenere il più a lungo possibile il suo stato di benessere. La medicona rivela il suo volto più nobile ammantandosi di umanesimo.

  7. La prevenzione primaria integrata è una iniziativa di grande prestigio e valore atta a migliorare la salute non solo del singolo ma é a beneficio di tutta la società. Questa prevenzione sanitaria a mio avviso deve iniziare con la formazione di studi inerente la facoltà di Medicina affinché possa rientrare nel bagaglio culturale dei futuri medici. Complimenti vivissimi al Dr Bruno Gentile promotore di questa nobile iniziativa.

  8. “Non basta prevedere la malattia per guarirla, ma occorre insegnare la salute per conservarla” ( Ippocrate).
    La salute merita dignità, e’ stata purtroppo per molto tempo trascurata ed offuscata dalla “potenza” delle malattie. Bisogna puntare a conoscerla, sapendo che essa non ha segni e sintomi che possono invece caratterizzare uno stato morboso. Qualcuno ha affermato che ” i sani sono malati che non sanno di esserlo”. Aldilà della provocazione, in realtà è così, allo stesso modo in cui tutti siamo potenzialmente Invalidi. Per questo, la figura di un medico nuovo che sappia valorizzare un incontro, non solo in termini scientifici, ma e soprattutto umani con un ascolto profondo dell’altro animo umano ancor prima di quelli corporeo, è necessario, vitale in un ‘epoca in cui la salute sembra sempre più disuguale.

  9. La Clinica Medica e la centralità del paziente vissuto come unicum e in toto senza fuorvianti visioni parcellari nell ‘ottica della prevenzione globale delle patologie finalizzata esclusivamente al benessere della persona.

  10. La Clinica Medica e la centralità del paziente vissuto come unicum e in toto senza fuorvianti visioni parcellari nell’ottica della prevenzione globale delle patologie finalizzata esclusivamente al benessere della persona.

  11. Really an Astounding Point of Prof.Gentile’s View Which is From an International Re-Known Clinic Whose Studies Had Been a Mainstream in Several US Universities,a Talent Who Keeps On Going On The Go And Most of All on the Cutting-Edge Up to Now.

  12. Ho finalmente letto l’articolo sulla Prevenzione Primaria. Mi sono trovato in così totale sintonia che l’ ho letto 2 volte. Di grande respiro. Luminoso e lungimirante. Nobile erede della grande Tradizione medica che attraversando la celebrata Scuola Medica Salernitana è giunta sino a giorni nostri quale farò di scienza, arte e umanesimo medico così fedelmente interpretata da un figlio della grande Napoli e della sua più alta scuola clinica. Un abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.